Tu sei qui

FAQ domande frequenti

Cos'è il Servizio Idrico Integrato?

Il Servizio Idrico Integrato (SII) è costituito dall’insieme dei servizi di captazione, adduzione e distribuzione dell’acqua destinata ad usi civili, di fognatura e di depurazione delle acque reflue.
Il SII è stato istituito in Italia con la Legge 5 gennaio 1994, n. 36, cosiddetta “Legge Galli”, sostituita dal D.lgs 152/06 e smi, che ha previsto il riordino del settore e il superamento della frammentazione della gestione sul territorio dei vari comparti del ciclo delle acque (captazione, adduzione, distribuzione, depurazione), perseguendone l’accorpamento in un unico schema coordinato di servizi, indicato appunto come “servizio idrico integrato”.
Il S.I.I. è oggi organizzato per Ambiti Territoriali Ottimali la cui delimitazione è stabilita dalle Regioni e dalle Province autonome sulla base dei criteri di rispetto dell’ unità del bacino idrografico o di sub bacino, superamento della frammentazione delle gestioni e conseguimento di adeguate dimensioni gestionali. L’Ente d’Ambito, dopo il riordino disposto con la Legge Regionale 27 aprile 2012, n. 17 “Disposizioni in materia di risorse idriche”, attuativa delle disposizioni contenute nella Legge 26 marzo 2010, n. 42 di conversione del Decreto Legge 25 gennaio 2010, n. 2, è il Consiglio di Bacino Brenta, costituito mediante convenzione con personalità giuridica tra i Comuni appartenenti all’Ambito Territoriale Ottimale Brenta.

Chi è il Gestore del Servizio Idrico Integrato?

Il Gestore del SII è il soggetto a cui l’Ente d’Ambito ha affidato il servizio per la fornitura d΄acqua, la raccolta degli scarichi fognari e la loro depurazione; il gestore individuato dall’Ente d’Ambito tramite affidamento in house è Etra S.p.A.
Etra spa è una multiutility a totale capitale pubblico che gestisce il servizio idrico integrato nel bacino del fiume Brenta, che si estende dall΄Altopiano di Asiago ai Colli Euganei, comprendendo l΄area del Bassanese, l΄Alta padovana e la cintura urbana di Padova.
L΄azienda nasce da un percorso di aggregazione tra tre società attive in precedenza sul territorio.
Etra spa si occupa quindi di gestire la rete idrica ed erogare i servizi di acquedotto, fognatura e depurazione, di realizzare gli interventi strutturali previsti dall’Autorità d΄Ambito e di fornire informazioni agli utenti del servizio.

Cos'è l'affidamento in house?

Il termine affidamento in house (o in house providing) indica l’ipotesi in cui la Pubblica Amministrazione (P.A.), derogando al principio di carattere generale dell’evidenza pubblica, provvede all’esecuzione di determinate prestazioni (in genere a pubblici servizi) mediante affidamento diretto, ossia senza gara,  del servizio di cui trattasi ad altra entità giuridica di diritto e/o capitale pubblico.
Si tratta di un modello organizzativo in cui la P.A. provvede da sé al perseguimento degli scopi pubblici quale manifestazione del potere di auto-organizzazione e del più generale principio comunitario di autonomia istituzionale.
Il soggetto affidatario deve possedere tutta una serie di requisiti tali da garantire il cosiddetto “controllo analogo” cioè la possibilità per l’Ente affidante di controllare il soggetto affidatario analogamente al controllo che esercita sul medesimo servizio se svolto in proprio. L’Ente d’Ambito ha individuato con affidamento in house il Gestore Etra S.p.A. per la gestione del Servizio Idrico Integrato.